sanpietroburgo

San Pietroburgo centro culturale della Russia

bandiera russia

San Pietroburgo centro culturale della Russia

 

Oggi ho deciso di invitare tutti gli appassionati d’arte, letteratura russa, ma anche i grandi viaggiatori a visitare una delle mie città preferite: San Pietroburgo.

Qui ho avuto il piacere di studiare per 3 mesi nel 2015, presso la Facoltà di Filologia dell’Università per Stranieri, e di trascorrere 10 giorni da turista durante le vacanze di Natale tra il 2017 e il 2018!!!


san pietroburgo tramonto

San Pietroburgo


Fondata nel 1703 da Pietro il Grande, la romantica città portuale di San Pietroburgo è considerata non solo il centro culturale della Russia ma anche la città più occidentalizzata del paese.

Data la sua posizione geografica, pertanto, non stupitevi se i russi vi dicono, come è successo a me: Visitare San Pietroburgo non vuol dire visitare la Russia.”

Per dire di essere stati in Russia dovete andare a Mosca!

 

sanpietroburgo

Russia: St. Petersburg

 

Sebbene siano sicuramente due città molto diverse e Mosca sia ben lontana dal clima e dalla cultura europei, San Pietroburgo è la culla dell’arte e potrete immergervi nella storia e nella letteratura russe soltanto passeggiando per le strade principali della città.

                                                                                                                

Per quanto i mezzi, in particolare la metro, siano super efficienti, il mio consiglio è quello di spostarvi a piedi per ammirare chiese, palazzi, attraversare ponti e perdervi tra negozi di souvenir e stradine caratteristiche.

 

Dvortsovyj Ploshad’

Il nostro viaggio parte da una delle tappe più significative della città: la Piazza del Palazzo (Dvortsovyj Ploshad’).

Con palazzo si intende il Palazzo d’Inverno (Zimnyj Dvorets), costruito su progetto dell’architetto italiano Bartolomeo Rastrelli, dove si erge la Colonna di Alessandro, realizzata in onore dello zar Alessandro I che vinse l’armata di Napoleone.

 

Piazza del palazzo

Piazza del palazzo

 

Il Palazzo d’Inverno, come suggerisce il nome, era la residenza invernale degli zar e conteneva inizialmente 1057 stanze.

Si affaccia sul fiume Neva e si trova nei pressi del Ponte del Palazzo (Dvortsovyj most) che collega il centro della città con il quartiere Petrogradskij (proprio dove abitavo!).

 

ponte del palazzo

Ponte del Palazzo

 

Assieme agli altri due complessi posti vicino ad esso prese il nome di “Ermitage” durante il patronato di Caterina II, la quale si occupò della grandiosa collezione d’arte che vedeva la presenza di centinaia di quadri provenienti da tutto il mondo.       

 

ermitage san pietroburgo

Ermitage: Dicembre 2017 Versione notturna della facciata illuminata

 

Oggi è possibile visitare l’Ermitage, collezioni d’arte e residenza reale, tutti i giorni dalle 10:30.

Tra i grandi artisti presenti possiamo citare: Leonardo da Vinci, Caravaggio, Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Cézanne, Degas, Matisse, Monet, Manet, Renoir, Van Gogh, Velázquez e Picasso.

                                                                                                   

Ogni primo martedì del mese e il 7 Dicembre l’entrata è gratuita e vi inviterei a mettervi in fila con netto anticipo vista la folla di turisti che ogni giorno desidera visitare uno dei musei più famosi del mondo. 

 

Prospettiva Nevskij

Dalla Piazza del Palazzo è possibile incamminarsi verso la famosa Prospettiva Nevskij passando sotto l’arco del complesso color giallo.

Prospettiva Nevskij

San Pietroburgo: Prospettiva Nevskij

Esaltata ne “I racconti di San Pietroburgo” dal grande Gogol’, è la strada principale lungo la quale si affaccia il Caffè Letterario (Literaturnoe Kafe).

Qui si può rivivere l’atmosfera ottocentesca dei tempi di Pushkin, lo splendido Palazzo Stroganov, anch’esso realizzato dall’architetto Bartolomeo Rastrelli, per poi arrivare all’imponente Cattedrale di Kazan (Kazanskij Sobor).

 

 

Kazanskij Sobor

Uno dei principali simboli della bella San Pietroburgo, la Cattedrale di Kazan è stata costruita prendendo spunto dalla chiesa più grande del mondo, ovvero la nostra Basilica di San Pietro.

 

Cattedrale di Kazan

Cattedrale di Kazan: Gennaio 2018 Versione notturna

 

 

È possibile visitare la Cattedrale gratuitamente tutti i giorni a partire dalle 7:00 di mattina.

 

Di fronte alla Cattedrale di Kazan troviamo un tesoro per tutti gli amanti della lettura (nonché della lingua russa): Dom Knigi, ovvero “La casa del libro”, una libreria a tre piani dove sono in vendita anche souvenir di tutti i tipi e moltissimi articoli di cartoleria.

 

Cafè Singer

Cafè Singer

 

Al secondo piano si accede al Cafè Singer dove ci si può accomodare per rifocillarsi sedendo di fronte alla Cattedrale di Kazan.

Uscendo da Dom Knigi e girando a sinistra potete rimanere incantati dallo spettacolo che si presenterà davanti ai vostri occhi.

 

 

Spas na krovi

Luglio 2015, Spas na krovi durante le Notti Bianche

 

 

Lungo il canale Griboedov si erige uno dei più importanti simboli della città,

La Chiesa del salvatore sul Sangue Versato (Spas na krovi) o Cattedrale della Resurrezione di Cristo.

Costruita, sotto ordine del figlio Alessandro III, esattamente sul punto in cui venne assassinato lo zar Alessandro II.

 

 

 

 

È possibile visitare la chiesa tutti i giorni dalle 10:30 alle 18:00 in meno di un’ora, pertanto vi consiglio di abbinare la visita della Chiesa a quella del Museo Russo che si trova a pochi metri di distanza.

Russkij Muzej

Il Museo di Stato Russo (Russkij Muzej), all’interno del Palazzo Michajlovskij, è uno dei musei più importanti di San Pietroburgo dove sono esposte opere realizzate esclusivamente da artisti russi. Il Palazzo è molto grande e, oltre alle collezioni d’arte, è possibile visitare anche gli appartamenti reali.

 

Museo di stato Russo

Museo di stato

 

L’entrata al museo è prevista dalle 10:00 alle 17:00, eccetto il martedì, e tra gli artisti di spicco ricordiamo Kandinskij e Chagall.

 

cenaSe volete riposarvi dopo essere stati “bombardati” di informazioni e colori all’interno del meraviglioso Museo di Stato Russo, potete fermarvi ai Giardini Michajlovskij. Se avvertite un certo languorino vi consiglio il ristorante Georgiano Cha Cha, dove potrete assaggiare ottimi piatti tipici della Georgia ad un prezzo più che ragionevole!

 

Non dimenticherò la mia cena con musica folkloristica in sottofondo e personale molto cordiale.

Fedor M. Dostoevskij

Dostoevskij: casa

Proseguendo lungo la Prospettiva Nevskij troverete alla vostra destra la galleria commerciale Gostinij Dvor e attraverserete il Ponte Anichkov (Anichkov most).

Per gli appassionati di letteratura russa consiglio la visita al Museo letterario memoriale Fedor M. Dostoevskij poco lontano dal Ponte Anichkov (Kuznechnyy Pereulok, 5/2).

 

 

Qui potete ammirare l’ultima casa dove il grandioso scrittore ha vissuto e la scrivania sulla quale si è dedicato alla stesura del celebre romanzo “I fratelli Karamazov”.

 

 

Blini farciti

Blini farciti con marmellata ai frutti di bosco e panna acida

Prima di arrivare alla Piazza Vosstanija (Ploshad’ Vosstanija), dove si trova la stazione centrale, potete fermarvi per una merenda veloce al TEREMOK, catena di fast-food russa, dove potete assaggiare i tipici “bliny”, ovvero pancake dolci o salati ripieni con più o meno qualsiasi cosa vi venga in mente!

 

 

 

Petropavlovskij Krepost’

Altre tappe a cui non potete rinunciare se state programmando un viaggio a San Pietroburgo sono la Fortezza dei Santi Pietro e Paolo (Petropavlovskij Krepost’) e, a mio parere, il Museo Storico Militare dell’Artiglieria, entrambi nel quartiere Petrogradskij.

La Fortezza dei Santi Pietro e Paolo ha una forma molto particolare e si affaccia sulla Neva.

 

Fortezza dei Santi Pietro e Paolo

Fortezza dei Santi Pietro e Paolo

 

É una cittadella fortificata all’interno della quale è possibile visitare la, opera di Domenico Trezzini, i cui interni in stile barocco sono tra i più belli dei palazzi dell’intera città…

interni opera

interni in stile barocco

 

… e che accoglie le spoglie dell’ultima famiglia reale: Nicola II Romanov, la moglie e i figli Ol’ga, Tat’jana, Marija, Anastasija e Aleksej.    

Sempre all’interno della Fortezza vi sono: il bastione contenente le prigioni (che ospitarono anche Dostoevskij e Trotskij), la Casa di Ingegneria, il Museo dei cosmonauti e della tecnologia missilistica ed esibizioni temporanee.

 

Il Museo Storico Militare dell’Artiglieria si trova esattamente di fronte alla Fortezza, è uno dei musei militari più conosciuti al mondo ed espone gli armamenti nazionali dell’esercito russo e sovietico.

È possibile visitarlo dalle 11:00  alle 18:00 tutti i giorni eccetto il lunedì e il martedì e richiede sicuramente diverse ore per visitare le varie sezioni.  

 

Museo Storico Militare Artiglieria

Museo Storico Militare dell’Artiglieria

 

Isaakievskij sobor

Per terminare il vostro itinerario a San Pietroburgo è d’obbligo visitare una delle Cattedrali più belle di sempre: la Cattedrale di Sant’Isacco (Isaakievskij sobor), disegnata da Montferrand e seconda Chiesa ortodossa più grande del mondo.

È possibile visitare la Cattedrale, i cui interni vi lasceranno senza fiato, ma anche il Colonnato dal quale si può ammirare dall’alto tutta la città, tutti i giorni, eccetto il mercoledì, dalle 10.30.

 

cattedrale sant isacco

Cattedrale di Sant’Isacco

 

Nei pressi della Cattedrale di Sant’Isacco si trova un altro dei grandi simboli della città, ovvero il Cavaliere di Bronzo (Mednij Vsadnik), che raffigura lo zar Pietro il Grande.    

 

Se il vostro soggiorno è abbastanza lungo potete spostarvi utilizzando gli autobus, e recarvi in alcune cittadine nei pressi di San Pietroburgo per visitare:

il Palazzo di Caterina la Grande (Ekaterinskij Dvorets), che si trova a Pushkin (o Tsarskoe Selo), una delle residenze reali più imponenti al mondo, con i suoi 200 ettari di giardino.

Palazzo di Caterina la Grande

Palazzo di Caterina la Grande

il Palazzo e i giardini di Peterhof, famosissimo per le sue fontane, sul Golfo di Finlandia;

Palazzo giardini Peterhof

Palazzo giardini Peterhoff

la Cattedrale Navale di San Nicola, a Kronshtadt, cattedrale principale della Marina Militare dell’Impero Russo.

Cattedrale Navale San Nicola

Cattedrale Navale San Nicola

 

Avete sicuramente l’imbarazzo della scelta!

Potete consultare questo sito https://vhs-italy.com/ per preparare tutti i documenti necessari e…

BUON VIAGGIO!!!

Eliana


 

 

Ely

Ventisei anni, Eliana è nata in Italia ma con il cuore spezzettato per l'Europa. Interprete, traduttrice, coreografa, ballerina, viaggiatrice, amante dei libri (quando si può in lingua originale) e della scrittura. Viaggio per ritrovare me stessa, ballo per esprimere quello che non posso dire a parole, mi perdo nelle storie dei grandi autori classici. Come scrive Baricco "A volte mi chiedo cosa stiamo aspettando". "Che sia troppo tardi, Madame". Non aspettate che sia troppo tardi per fare ciò che amate!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.